Solidarietà tra comunisti, manca il PRC sarà un caso…

Noi compagni di ISKRA ci rendiamo conto dei limiti teorici e pratici che hanno tutti i compagni e quindi anche i comunisti greci. Perché è umano avere dei limiti. Soprattutto dopo la controffensiva messa in essere dai capitalisti e dai loro intellettuali leccapiedi negli ultimi decenni che hanno fatto, come Toni Negri e Rossana Rossanda, veri e propri disastri nel fronte comunista.

Ma queste nostre contraddizioni sono, come dicono i compagni cinesi, “contraddizioni in seno al popolo” e si possono superare con il confronto democratico e alla pari tra compagni in un processo di riaggregazione internazionale di tutti i comunisti.

Però sostenere, come stanno facendo Negri, Rossanda e il Prc,  formazioni come Syriza che sta imbrogliando le masse elleniche, che presenta un programma elettorale demagogico che poi tradisce nella prassi politica quotidiana  con gli impegni economici presi dai sui dirigenti in rapporti diretti con l’imperialismo e le sue centrali atlantiche, sono i sintomi di una cattiva politica e la prova di presenze interne inquietanti in quella formazione. Sono la manifestazione di quella che noi chiamiamo eterodirezione massonico-borghese della politica che, nel nostro Paese, si è tradotta negli anni ’70 nella lotta contro il Partito comunista italiano, poi è continuata con le bombe del 1992-93 e con la modifica della Costituzione. Infatti le formazioni politiche attuali, tutte nate dopo la Trattativa tra Stato e mafia, hanno peggiorato quello che Craxi, per conto del grande capitale aveva iniziato. Quindi in politica estera non possono andare oltre un certo mandato anticomunista. Possono appoggiare dai nazisti di Alba Dorata a Syriza ma non i comunisti del KKE.

Molte cose accomunano l’Italia alla Grecia: i due Paesi hanno le briglie sul collo dei vari imperialismi. Comunisticamente dobbiamo imparare a sconfiggere questi oppressori, che sono per noi italiani i franco-anglo-americani. Per i greci sono gli anglo-americano-tedeschi. 

Saluti comunisti e solidarietà massima ai compagni del KKE e ai proletari greci.

Lo staff di ISKRA

KKE.jpg

Comunicato congiunto in solidarietà con il KKE

Noi Partiti che sottoscriviamo questo comunicato, consideriamo che la lotta che sta sviluppando il Partito Comunista di Grecia è di estrema importanza per tutti i popoli d’Europa e del mondo, così come per i Partiti Comunisti. Questa lotta coerente dei comunisti greci contro l’UE e la NATO, e la loro azione militante volta a far pagare la crisi ai capitalisti e non al popolo lavoratore, svolge un ruolo chiave nel processo di presa di coscienza dei popoli d’Europa e di tutto il mondo.

La borghesia è irritata dal fatto che il KKE non partecipa ai governi borghesi, né scende a compromessi con governi che, in condizioni di crisi capitalista, servono solo a dar respiro al sistema capitalista in modo da poter prender tempo e mantenere la sua barbarie anti-popolare. Il KKE non è sottomesso, né si sottometterà, agli interessi della borghesia e per questo cercano di creargli difficoltà in vista delle elezioni del 17 giugno. Siamo sicuri che il popolo lavoratore greco farà crollare questo piano.

I nostri partiti, ognuno nei rispettivi paesi, promuovono un movimento di solidarietà con la lotta dei lavoratori greci e il KKE. La lotta del KKE è anche la nostra lotta. La lotta del popolo lavoratore, degli autonomi, dei piccoli e medi agricoltori e della gioventù della Grecia sono anche la lotta dei nostri popoli; una lotta che, attraverso l’alleanza sociale e popolare, non vuole la salvezza e la perpetuazione della barbarie capitalista, come nelle posizioni riformiste, ma rovesciare il potere del capitale e costruire una società senza sfruttamento, per l’edificazione del socialismo.

I Partiti:

1. PADS Algeria

2. Communist Party of Australia

3. Communist Initiative (Austria)

4. Communist Party of Azerbaijan

5. Communist Party of Workers of Belarus

6. Workers’ Party of Belgium

7. Brazilian Communist Party

8. Communist Party of Britain

9. New Communist Party of Britain

10. Communist Party of Bohemia and Moravia

11. Communist Party in Denmark

12. Communist Party of Denmark

13. Communist Party (KP) Denmark

14. Communist Party of Egypt

15. Communist Party of Estonia

16. Communist Workers’ Party of Finland

17. Pole of Communist Revival of France (PRCF)

18. Union of Revolutionary Communist of France (URCF)

19. Communist Party of Honduras

20. Hungarian Communist and Workers’ Party

21. Workers’ Party of Ireland

22. Communists -Popular left (CSP-PC, Italy)

23. Party of the Italian Communists

24. Communist Party of Kyrgyzstan

25. Socialist Party of Latvia

26. Socialist People’s Front of Lithuania

27. Communinst Party of Luxembourg

28. Communist Party of Malta

29. Communist Party of Mexico

30. Popular Socialist Party of Mexico

31. Communist Party of Moldova

32. Communist Party of Nepal (Marxist-Leninist)

33. Communist Party of Pakistán

34. Palestinian Communist Party

35. Philippine Communist Party [PKP-1930]

36. Communist Party of Poland

37. Communist Party of Soviet Union

38. Communist Party of the Russian Federation

39. Communist Workers’ Party of Russia -Revolutionary Party of Communists (RCWP-RPC)

40. Communist Party of El Salvador

41. New Communist Party of Yugoslavia

42. Communist Party of Slovakia

43. Communist Party of the Peoples of Spain

44. Communist Party, Sweden

45. Communist Party of Sweden

46. Syrian Communist Party

47. Syrian Communist Party [Unified]

48. Communist Party of Tajikistan

49. Communist Party of Turkey

50. Union of Communists of Ukraine

51. Freedom Road Socialist Organization, EEUU

52. Communist Party of Venezuela

 

Il comunicato è aperto per ulteriori adesioni

 

Una dichiarazione congiunta di solidarietà con il KKE è stata rilasciata dai Partiti Comunisti del Benelux:

Workers party of Belgium

Communist Party of Luxemburg

New Communist party of the Netherlands

 

Inoltre, messaggi di solidarietà sono stati inviati separatamente dai seguenti partiti:

Communist Party of Chile

Communist Party of Ireland

Lebanese Communist Party

Communist Party of Norway

Portuguese Communist Party

 

tratto da: www.resistenze.org – popoli resistenti – grecia – 15-06-12 – n. 414

da Partito Comunista di Grecia – http://inter.kke.gr/News/news2012/2012-06-14-joint-statement/

Traduzione dall’inglese per www.resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

 

Solidarietà tra comunisti, manca il PRC sarà un caso…ultima modifica: 2012-06-29T08:25:00+00:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Solidarietà tra comunisti, manca il PRC sarà un caso…

  1. niente di strano sul’atteggiamento del prc; segue sempre le mode del momento; prima filo linke tedesca, poi pro hollande e subito dopo filo syriza; mai però definitivamente in rottura con il pd, vuoi mettere la rinuncia ai seggi in parlamento?

I commenti sono chiusi.