Basta menzogne sulla Siria sul TG3

 

syria homs-macerie.jpg

Alla redazione del TG3
Dopo l’intervista, al disinformatore globale Elio Colavolpe, sulla Siria userò tutti gli strumenti politici e legali (visto che siete pagati con i soldi del mio canone) per impedirvi di continuare a svolgere propaganda imperialista sia sui fatti nazionali che su quelli internazionali.
Voi non fate informazione, fate propaganda sistematica contro i proletari del nostro Paese e di altri Stati. Voi lavorate per la guerra e quindi per l’uscita dalla crisi in modo criminale da parte del capitale.
Siete la variante moderna della propaganda nazifascista.
Diceva il capo della propaganda nazista Joseph Goebbels: “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.
Come giornalisti, trasformisti dell’ex PCI, rientrate pienamente nella questione morale sollevata dal comunista Enrico Berlinguer.
Ed ha ragione il compagno Gianni Marchetto della sezione PCI di Mirafioni quando disse il 2 dicembre 1989 queste parole:
“I comunisti, quando perdono l’dea della Rivoluzione, perdono il senso dell’avventura:  E i comunisti, quando perdono il senso dell’avventura, diventano gente noiosa e anche pericolosa”.

Sappiatelo, noi resisteremo alla vostra guerra mediatica e diremo ai posteri e ai vostri figli cosa state facendo e sarete comunque giudicati.
Saluti comunisti
Andrea Montella

 

Basta menzogne sulla Siria sul TG3ultima modifica: 2012-08-11T18:06:00+00:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Basta menzogne sulla Siria sul TG3

I commenti sono chiusi.