Fincantieri, spunta un piano bis

    08/10/2011   Genova. A tre giorni dal vertice con il ministro per lo Sviluppo Economico, Paolo Romani, in programma martedì alle 11.30 a Roma, dove sono stati convocati istituzioni locali, Fincantieri e sindacati, il segretario ligure della Fiom Cgil, Bruno Manganaro, ha ribadito che “se martedì non ci sarà una risposta positiva, la città di Genova si deve … Continua a leggere

Alla Lear di Caivano primo netto no al piano Marchionne

  foto MOWA Reset Italia Blog di resistenza civile    10 ottobre 2011   http://www.reset-italia.net/2011/10/10/la-risposta-operaia/   Primo netto no al piano Marchionne… 
Si voleva introdurre anche nelle aziende dell’indotto Fiat l’accordo che Fim Uilm e Fismic avevano siglato per gli stabilimenti di Pomigliano e Mirafiori, passati, ai referendum, con uno striminzito 60% e grazie, soprattutto, ad una campagna “terroristica” e … Continua a leggere

Atene, i giovani comunisti caricano gli incappucciati

  20 ottobre 2011  Ancora scontri in piazza davanti al Parlamento ad Atene, nel primo pomeriggio i feriti sono almeno 40, ma i giovani del servizio d’ordine del partito comunista, appoggiati da altri manifestanti, hanno duramente caricato gli incappucciati mettendoli in fuga nei giardini di piazza Syntagma. Lanci d’agenzia parlano di una manovra di accerchiamento congiunta tra agenti e comunisti. … Continua a leggere

ACAB simboli e bandiere ci fanno capire chi sono realmente…

  MEMORIA E LOTTA DI CLASSE Ecco un’ulteriore prova dell’utilità della memoria storica.
Come abbiamo già spiegato ieri e faremo anche oggi, tramite l’utilizzo di fotografie, bandiere e simboli, daremo il nostro contributo per fare chiarezza su quello che è  accaduto a Roma alla manifestazione il 15 ottobre. Un atto di provocazione ben congeniato dai filocapitalisti dentro e fuori il governo, … Continua a leggere

Fincantieri in lotta

Cari compagni vi invio vari articoli sulla lotta dei lavoratori di Fincantieri tratti da il quotidiano on line di Genova e Provincia. Questa lotta nella sua impostazione di classe fa saltare il progetto reazionario dei vari Marchionne e la logica subordinata all’impresa fatta propria dai sindacati confederali con l’accordo del 28 giugno. Fa saltare il tentativo di licenziare impunemente i … Continua a leggere

Dens dŏlens 33 – Quando le “spie” non servono gli interessi del tuo paese.

foto MOWA di MOWA   Essendoci allontanati, piano piano, dal periodo bellico della seconda guerra mondiale sono “emersi” documenti dai paesi che avrebbero “contribuito” alla sconfitta del nazi-fascismo in Italia, sennonché, con sorpresa, abbiamo scoperto che, questi stessi paesi, hanno contribuito alla scalata al potere di Benito Mussolini ( questo era già stato scritto in un precedente articolo, dove segnalando … Continua a leggere

Kissinger gola profonda: ‘Felice del golpe in Cile’

Ed è proprio a Henry Kissinger, il futuro segretario di stato del presidente Nixon, che si ispira la figura del dottor Stranamore nel film di Stanley Kubrick, magistralmente interpretato da Peter Sellers. Il dottor Stranamore, (Dr. Strangelove) ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba è un film del 1964 liberamente tratto dal romanzo Allarme rosso di … Continua a leggere

Un libro da leggere per capire i fatti di Roma

Un libro da leggere per capire i fatti di Roma. Saluti comunisti Andrea Montella   Come vivono, chi sono chi protegge i nuovi nazifascisti   Art. 139 della Costituzione Italiana: “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista.” Almeno centocinquantamila giovani italiani sotto i 30 anni vivono nel culto del fascismo o del neofascismo. E non tutti, … Continua a leggere

Roma 15 ottobre – TEMPLARI, PIRATI E MASSONI

Sul mezzo dei carabinieri che è bruciato a Roma il 15 ottobre, c’è la scritta ACAB, è la firma di chi ha impedito alla grandiosa manifestazione dei movimenti anticapitalisti e dei partiti comunisti, di poter far sentire la propria voce contro la crisi capitalista e denunciare compiutamente con il comizio a San Giovanni, di chi sono le responsabilità politiche e … Continua a leggere

Riflessione sull’economia del dono e del terzo settore: -La nostalgia del dono, di Eduardo Zarelli

foto MOWA Cybergal L’economia del dono è la categoria della sussidiarietà che sta alla base di una comunità organica tradizionale e di una organizzazione sociale ed economica corporativa e neo-corporativa.  E’ il proliferare delle cooperative sociali del cosiddetto “terzo settore”, che stanno, mano mano, sostituendo il nostro welfare liberale/borghese, con le attività ausiliarie in materia di salute, ambiente, produzione di alimenti, servizi a persona … Continua a leggere

La violenza che affossa la protesta

  domenica, 16 ottobre 2011  

  Ieri era un giorno importante per la Democrazia di questa Nazione, era un giorno nel quale i cittadini dimostravano attivamente di non essere sudditi/consumatori, un giorno nel quale poter tutti insieme gridare la propria/nostra indignazione.
 

 La manifestazione ha ragioni cosi potenti da poter coinvolgere tutta l’Italia, compresi i timidi “moderati” , per questo nasce pacifica, … Continua a leggere

A PROPOSITO DI “ORMAI UNA SCELTA INELUDIBILE…VIA DALLA CGIL”

foto MOWA di Angelo Ruggeri  L’annuncio delle dimissioni di iscritti di vecchia data alla CGIL, titolato sul blog diIskra: “Ormai una scelta ineludibile…VIA DALLA CGIL”, non può non stimolare la solidarietà con tali lavoratori e ulteriori riflessioni sullo snaturamento della CGIL che è una delle conseguenze traumatiche dell’abbandono da parte sia della CGIL che della “sinistra” della teoria marxista, che … Continua a leggere

Maggioritario sindacale e politico contro Principio di democrazia

foto MOWA   Lavoratori e popolo, tra la punta di lancia nel costato dei sindacati MAGGIORITARIAMENTE “rappresentativi” e il Golgota su cui la “sinistra” li crocefigge da quando ha affossato il proporzionale col “mattarellum”, per tornare al quale, un manipolo del vertice di gruppi di potere (con Parisi e Segni) ha promosso un referendum, che si usa dire “popolare”, anche … Continua a leggere

ll documento segreto della Bce: ridurre gli stipendi pubblici


29 settembre 2011 Le richieste del 5 agosto scorso al governo italiano 
Liberalizzazioni, flessibilità del lavoro e privatizzazioni  Mario Sensini

 ROMA– C’è chi l’ha definita un programma di governo, chi un diktat e chi ne ha messo perfino in dubbio l’esistenza. Di sicuro la lettera «segreta» spedita il 5 agosto scorso al governo italiano dal presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, … Continua a leggere