Una previsione fatta nel 2010 avveratasi nel 2011 gli Illuminati al potere…

Uno spettro ossessiona l’Europa, lo spettro del comunismo. Tutte le potenze della vecchia Europa si sono unite in una Santa Alleanza per braccare questo spettro: il Papa lo Zar, Metternich e Guizot, i radicali di Francia e i poliziotti di Germania.” Karl Marx



La Santa Alleanza  ha formato il governo di Mario Monti.


Saluti comunisti

Andrea Montella


Berlusconi in difficoltà chiede aiuto alla più 
oscura massoneria internazionale?

venerdì 12 novembre 2010 



di Luigi Grimaldi.  



Il 17 è il numero simbolo di una particolare  massoneria internazionale (Gli Illuminati) che dietro questa “sigla”  simbolica cela relazioni, situazioni e azioni, sopratutto in campo  finanziario, quasi sempre tanto determinanti quanto invisibili. Tutta la stampa ha infatti, senza commenti, riportato una dichiarazione  apparentemente senza senso rilasciata a Seul ieri dal premier “in  difficoltà. Eccola:  «In my country I have some difficulties  in this  moment». Lo ha ammesso, parlando in inglese, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Lo ha detto al premier vietnamita Nguyen Tan Dung  durante i convenevoli poco prima dell’inizio del colloquio bilaterale in attesa che arrivasse l’interprete. Giunto a Seul alle 13 ora locale  (erano le 5 del mattino) Berlusconi aveva scherzato con i cronisti e sui temi del G20 aveva solo detto: «Sono indietro con i conti, sono arrivato a 17». (Da ilsole24ore.com/art/notizie/2010-11-11).



Il 17 è ad esempio il numero, cifra, codice e chiave delle attività  delle logge che hanno ispirato “Il codice Da Vinci” di Brown, i misteri  de “Il priorato di Sion” raccolti nella saga di Bigent, Leight e Lincoln  (The Holy Blood and the Holy Grail). Il numero 17 è ossessivamente  presente nella ritualità che si intuisce dietro il percorso che porta  Roberto Calvi all’appuntamento con il cappio e la morte sotto il ponte  dei Frati neri di Londra il 17 giugno del 1982.. Forse non per caso il  CD DVD uscito in abbinamento a “Il Giornale” dell’ 08/03/2008 è stata  l’uscita “17 – Massoneria illuminata – ”  (Al costo di 6,90 € ). L’elenco alfabetico dei 962 iscritti alla “Loggia P2” della massoneria ( 9 + 6 + 2 = 17)  fu sequestrato il 17 marzo 1981 a Licio Gelli. n’apposita legge, la numero 17 del 25 gennaio 1982, sciolse la P2 e rese illegale il funzionamento di associazioni segrete con analoghe  finalità. Il simbolismo esoterico massonico del dollaro statunitense è  fondato su numero 17: Sotto la base della  piramide la scritta «contenente un evidente errore ortografico affinché la  “divisa” «Novus Ordo Seclorum» risulti composta di 17 lettere invece di  18». Effettivamente la scritta corretta dovrebbe essere più o meno così:  «Novus Ordo Secolorum». Perché allora inserire volutamente ad arte un  errore? Cosa significherà mai il numero «diciassette»? Esso equivale alla  «privazione della perfezione celeste altrimenti rappresentata dal numero  18». Il XVII Arcano è  rappresentato da: «Le Stelle», ma indica anche la  «perpetuazione» e «realizzazione».  Come dire al mondo: «ecco a voi la  realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale»” (cfr www.misteria.org).



Possiamo datare la nascita della Massoneria di tipo Speculativo nel 1717, ed esattamente il 24 Giugno, quando quattro Vecchie Logge si riunirono dando vita alla Gran Loggia Unita d’Inghilterra, retta dal Gran Maestro Anthony Sayer.


Gelli toys.jpg

Fabrizio Trecca è uno dei personaggi di spicco della P2. Medico di Licio  Gelli, tessera n. 1.748, egli ricoprì il ruolo di reclutatore di  esponenti del mondo dell’informazione nella seconda metà degli anni  Settanta. A lui si deve il contatto con l’allora giovane imprenditore  Silvio Berlusconi con la loggia eversiva di cui Gelli era il Maestro  Venerabile.

 

Proprio a Trecca lo stesso Gelli espresse ringraziamento “il più vivo  ringraziamento per il solerte lavoro che, in questo scorcio del 1979,  hai svolto in favore del gruppo che ti è stato affidato”, come si legge  negli atti della commissione parlamentare di inchiesta sulla P2. La  frase è scritta in una lettera che Gelli scrisse a Trecca, capo  del gruppo numero 17 che si occupava del settore “stampa e tv”,  strategico e speciale per il buon esito del “piano di rinascita” . Un messaggio in codice quindi da parte del premier? Forse, magari legato al suo destino politico perché nei giochini enigmistici tanto in voga tra i massoni si ricorda che l’origine della  fama funesta  del 17 risale già al tempo dei romani perchè   il numero 17, scritto in numeri romani, è XVII, ma anagrammando le lettere si   ottiene VIXI (che significa “vissi”, quindi…. sono morto).

Una previsione fatta nel 2010 avveratasi nel 2011 gli Illuminati al potere…ultima modifica: 2011-11-21T08:59:00+01:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo