Trattativa Stato mafia

  17 giugno 2012 TRATTATIVA. LA LETTERA CHE PARTÌ DAL COLLE Testo diffuso dopo le rivelazioni del “Fatto” di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza E alla fine la lettera è saltata fuori. È firmata da Donato Marra, segretario generale della Presidenza della Re-pubblica, ed è datata 4 aprile 2012. Destinatario: il Procuratore generale della Cassazione, nella fase di passaggio … Continua a leggere

LA FORMULA DELLO “STATO DEI PARTITI” E’ L’OPPOSTO DI QUELLA MODELLATA DALLA COSTITUZIONE NEI RAPPORTI TRA GLI ARTICOLI 1, 2, 3, e 49

 foto MOWA da Angelo Ruggeri Tale formula e il “governo per Agenzie” o “Autority” anglosassone servono per consolidare quella che Enrico Berlinguer denunciò come “l’occupazione dello Stato da parte dei partiti” e le forme di potere interno e dei vertici tra loro collegati dei “partiti” che – rispetto a quando Berlinguer denunciò tale “questione morale” – ripudiano ormai la stessa ipotesi di democratizzazione … Continua a leggere

IL BERLINGUER TRADITO

da L’Occhio di Spartaco    Rassegna di democrazia e socialismo  DEMOCRAZIA & COSTITUZIONE  foto MOWA di Salvatore D’Albergo (3) IL BERLINGUER TRADITO A dieci anni dalla morte di Berlinguer e dalle elezioni europee che fecero del Pci (33,3%) il primo partito in Italia e in assoluto il più votato in Europa, sono venuti al pettine i nodi di uno spostamento … Continua a leggere

Vito Guarrasi l’avvocato dei misteri… cugino di Enrico Cuccia e molto altro

  “Era un uomo intelligente e chiacchierato”: così lui stesso si definisce dettando il suo necrologio in un’intervista esclusiva. Questo è stato Vito Guarrasi: avvocato e persona dai consigli indispensabili per chiunque volesse fare affari dalla Sicilia in su. Personaggio controverso e sfuggente, a soli ventisette anni – durante la Seconda Guerra Mondiale – diventa il referente di Eisenhower in … Continua a leggere

DALLE VIOLAZIONI DELLA COSTITUZIONE FORMALE E’ NATA LA QUESTIONE MORALE

da L’Occhio di Spartaco     Rassegna di democrazia e socialismo DEMOCRAZIA & COSTITUZIONE  foto MOWA   di Salvatore D’Albergo (2) DALLE VIOLAZIONI DELLA COSTITUZIONE FORMALE E’ NATA LA QUESTIONE MORALE. Visto che nel precedente articolo abbiamo cominciato a mettere a fuoco i termini formali della Costituzione – che è “formale” o non è – sgombriamo anche il campo da equivoci … Continua a leggere

COME FARE ALLA DE GAULLE UN COLPO DI STATO TECNICO E PULITO.

da L’Occhio di Spartaco Rassegna di democrazia e socialismo DEMOCRAZIA&COSTITUZIONE –    foto MOWA Che in frangenti come quelli che attraversiamo si venga, finalmente, a scoprire l’importanza della “tecnica giuridica”, può essere di un qualche conforto, sopratutto se si considera l’uso perverso che ne vuole fare il centro-destra. E’ bene quindi precisare quali concetti di fondo si celino dietro alle … Continua a leggere

Dall’anticostituzionale “stato dei partiti” alla “questione morale”

   foto MOWA COME FARE ALLA DE GAULLE UN COLPO DI STATO TECNICO E PULITO e IL BERLINGUER TRADITO DAI “SELLAI” DEL PD E DEL CENTROSINISTRA di Angelo Ruggeri L’indignazione è una categoria morale, per cui nella corruzione prima morale che finanziaria della politica dominata dagli organismi criminogeni che oggi dominano i vertici politici di destra-centro-sinistra, non si registra alcuna  indignazione ne … Continua a leggere

Comunicato della Segretaria Generale del CC del KKE sull’esito elettorale del 17 giugno 2012

I risultati delle elezioni del 17 giugno sono stati: Partito Comunista di Grecia, 4,5%, Nuova Democrazia-ND (partito liberale) 29,6%, SYRIZA (Alleanza delle forze opportuniste e forze confluite dal PASOK) 26,9%, PASOK (social-democratici) 12,3%, Greci Indipendenti 7,55% [fuoriusciti da ND], Alba dorata (nazionalista, partito razzista) 6,9% e Sinistra Democratica (frutto di una divisione da SYRIZA e fusa con alcune forze del … Continua a leggere

Se la Cgil dice no allo sciopero generale

  di Gianni RinaldiniAlla vigilia di un probabile voto di fiducia sul disegno di legge sul mercato del lavoro, ovvero su precarietà, art. 18 e ammortizzatori sociali, la Cgil ha deciso di considerare conclusa questa fase e cambiare pagina per favorire le iniziative unitarie fino ad arrivare a un ipotetico sciopero generale unitario in autunno dai contenuti indefiniti. È stata … Continua a leggere