Riaggregare un forte movimento comunista contro i rigurgiti neofascisti

 

 

 

 

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer

per la ricostruzione del P.C.I.

Forza Nuova, formazione che la Corte di Cassazione ha riconosciuto come fascista e portatrice di disvalori quali la  xenofobia, il razzismo, la violenza e l’antisemitismo, sta alzando la testa con molti annunci mediatici e molte spregevoli iniziative. Dopo “l’invito” su Facebook a tassisti, pugili e ultras a compiere ronde contro immigrati e stupratori nelle sere tra l’8 e il 10 settembre, ora lancia una marcia su Roma da effettuarsi nella data del 28 ottobre, come quella mussoliniana del 1922.

Le autorità romane non hanno concesso autorizzazioni a questo tipo di manifestazioni, e il questore ha vietato la ronda al Tiburtino III in questo fine settimana. Ma la tolleranza verso questa formazione è incredibile: come è possibile che una organizzazione giudicata fascista possa presentarsi alle elezioni comunali, possa tranquillamente avere sedi in affitto e che non vengano sgomberate le loro occupazioni?

Chiediamo un forte contrasto istituzionale, che metta in atto le disposizioni legislative già esistenti per mettere fuori legge questa organizzazione e i suoi rappresentanti. Chiediamo a questo Parlamento il rispetto della legalità costituzionale sulla quale si basa la nostra società.

E chiediamo che la stessa richiesta di rispettare la nostra Costituzione sociale e antifascista si manifesti nella società civile e nelle fabbriche e serva a riaggregare un forte movimento comunista, unica vera garanzia per l’applicazione della nostra Costituzione.

Paola Baiocchi

intervista_Smuraglia_ Repubblica 6 settembre 2017 pdf

Riaggregare un forte movimento comunista contro i rigurgiti neofascistiultima modifica: 2017-09-08T07:48:37+02:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo