Davide Casaleggio e il fascismo informatico

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer

per la ricostruzione del P.C.I.

 

 

di Andrea Montella

Carissime compagne e compagni

il massocapitalista Davide Casaleggio sta lavorando alacremente per toglierci quel poco di democrazia che ancora è rimasto in questo paese.

Questo è il significato del suo attacco al sistema rappresentativo e al Parlamento di questo paese.

Casaleggio è in perfetta sintonia con i desiderata degli Usa, Gran Bretagna, Francia e NATO, tutti contro la nostra Costituzione e la nostra democrazia.

Casaleggio come ogni capitalista, che fa del profitto l’unico scopo della sua misera esistenza, detesta la democrazia, ha bisogno solo di stare al passo della stupida competizione che chiamano, pomposamente, concorrenza e quindi deve avere un sistema più sbrigativo nelle scelte, che poco si occupi delle questioni sociali, ambientali, della sicurezza dei lavoratori, dei loro diritti, della pace e della guerra. Decide tutto l’impresa capitalistica con i suoi computer. Basta un schiacciare un tasto del computer. Ma chi controlla gli algoritmi?

E’ notorio che chi crede nel sistema capitalistico soffra l’eccesso di competizione ed abbia bisogno di ogni sostanza sia materiale che immateriale che abbia l’effetto di mantenere ad altissimi livelli il proprio ego. Sembra che Davide Casaleggio sia convinto di essere, come ne era convinto il padre, un genio, esseri superiori, parte dell’élite al vertice del mondo e quindi di avere il diritto di manipolare e strumentalizzare milioni di persone per la propria sete di potere.

Casaleggio e il suo gruppo è risaputo che utilizzano le tecniche di guerra psicologica praticate dai loro antichi amici e datori di lavoro, i servizi segreti britannici, quelli della politica della Brexit, della strategia della tensione a livello europeo, i creatori con la Cia della Lega, di ogni forma di nazifascismo. Dopo l’uscita del libro di Jacopo Iacoboni

cosa si aspetta ad indagare su chi siano realmente i Casaleggio e tutti questi partiti sorti poco prima o subito dopo la Tratttiva Stato-mafia, come le primavere arabe e quelle colorate dei paesi dell’Est Europa, dai fondi della NATO, dell’MI5 e MI6, del Mossad, di gente come gli Elkann-Rothschild, Warburg, Goldsmith, Soros, De Benedetti; in che rapporto stanno, queste formazioni artificiali, con gli interessi del nostro popolo e i valori della nostra Costituzione.

Ecco alcuni brani, inquietanti, del libro di Iacoboni che trovate in forma completa in:

https://www.amazon.it/Lesperimento-Inchiesta-sul-Movimento-stelle/dp/8858130103/ref=asc_df_8858130103/?tag=googshopit-21&linkCode=df0&hvadid=183009256713&hvpos=1o1&hvnetw=g&hvrand=14301325073554615188&hvpone=&hvptwo=&hvqmt=&hvdev=c&hvdvcmdl=&hvlocint=&hvlocphy=1008389&hvtargid=pla-403259371873&psc=1#reader_B078WCNCZ7

A tutta questa finta politica occorre dire basta, ricreando le condizioni perché risorgano i soggetti veri della democrazia: i partiti di massa, radicati sul territorio, capaci di aprire discussioni e confronti su ogni aspetto della politica del paese. Occorre una nuova lotta di Liberazione che rimetta la democrazia e la sua piena realizzazione applicando il programma sociale contenuto nella nostra Costituzione.

Questo è un pezzo del nostro programma per l’Italia.

Saluti comunisti

 

Casaleggio: “Inevitabile superamento del Parlamento”. Pd: “Autoritario”. Di Maio: “Camere inutili? Dimostriamo contrario”
La protesta delle opposizioni dopo l’intervista del presidente di Rousseau alla “Verità”: “Le Camere non saranno più necessarie”. Mulè (Forza Italia): “Una minchiata galattica. E’ il caldo”. Il ministro (alla Democrazia diretta) Fraccaro spiega: “Vogliamo integrare la rappresentanza con la democrazia diretta” 
“Il superamento della democrazia rappresentativa è inevitabile” e “tra qualche lustro è possibile” che il Parlamento “non sarà più necessario nemmeno in questa forma”. Le parole di Davide Casaleggio – presidente dell’associazione Rousseau – pronunciate in un’intervista alla Verità suscitano la protesta tutte le opposizioni, da destra a sinistra, da Forza Italia al Pd fino a Liberi e Uguali. Per il presidente del Pd Matteo Orfini “prima capiamo tutti che tra l’autoritarismo del M5s e quello della Lega non c’è alcuna differenza, meglio sarà per la sinistra italiana”. Con meno giri di parole Giorgio Mulè, deputato e portavoce dei gruppi parlamentari di Forza Italia, la definisce “l’ultima minchiata galattica” dovuta al caldo, dopo “le scie chimiche, l’allunaggio mai avvenuto, l’estrazione a sorte dei senatori e via farneticando”. A sinistra si parla invece di “deliri“: “Una democrazia senza un Parlamento che rappresenti i cittadini – dice il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera Federico Fornaro – è una dittatura, magari illuminata grazie all’interazione della ‘rete’, ma pur sempre una dittatura. Come ammoniva Sandro Pertini è sempre meglio la peggiore delle democrazie della migliore delle dittature”.https://twitter.com/Ettore_Rosato/status/1021356772752330752Nell’intervista a Mario Giordano Casaleggio sostiene che “oggi grazie alla Rete e alle tecnologie, esistono strumenti di partecipazione decisamente più democratici ed efficaci in termini di rappresentatività popolare di qualunque modello di governo novecentesco. Il superamento della democrazia rappresentativa è inevitabile”. Per il presidente della Casaleggio Associati “il Parlamento ci sarebbe e ci sarebbe con il suo primitivo e più alto compito: garantire che il volere dei cittadini venga tradotto in atti concreti e coerenti. Tra qualche lustro è possibile che non sarà più necessario nemmeno in questa forma”. Anche perchè, sottolinea, c’è una democrazia diretta che “è già una realtà grazie a Rousseau che per il momento è adottato dal M5s ma potrebbe essere adottato in molti altri ambiti. Uno vale uno non significa ‘uno vale l’altro’. Uno vale uno è il fondamento della democrazia partecipativa. I grandi cambiamenti sociali possono avvenire solo coinvolgendo tutti attraverso la partecipazione in prima persona e non per delega. Non servono baroni dell’intellighenzia che ci dicono cosa fare, ma persone competenti nei vari ambiti che ci chiedano verso quali obiettivi vogliamo andare e che propongano un percorso per raggiungerli. L’incompetenza è spesso la scusa per non far partecipare le persone alle scelte importanti che le riguardano”.La linea di Casaleggio viene contestualizzata da due ministri del M5s del governo Conte, il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio e il ministro che non a caso ha la delega alla “Democrazia diretta Riccardo Fraccaro. “Di solito – dice Di Maio a L’aria che tira Estate, su La7 – i Casaleggio ci prendono sempre quando parlano di futuro”. Ma puntualizza: “I cittadini già ci dicono che il Parlamento è inutile. Sta a noi, con atti concreti, dimostrare il contrario”. Per il ministro per i Rapporti con il Parlamento Fraccaro “la riflessione di Casaleggio riguarda una sfida che abbiamo di fronte: valorizzare il Parlamento nell’ottica di una funzionalità rinnovata. Vogliamo integrare la rappresentanza con la democrazia diretta per restituire le istituzioni ai cittadini. È questo l’obiettivo del M5s”.

Quanto alle resistenze della burocrazia, che, osserva, “in uno Stato affetto da iperproduzione normativa inevitabilmente assume un ruolo centrale e diventa spesso depositaria di un sapere quasi esoterico“, sostiene: “C’è un cambiamento in atto che è ineluttabile e investirà tutti gli ambiti sociali, istituzioni pubbliche incluse. Innovazioni come la blockchain rivoluzioneranno anche questi settori che necessariamente dovranno modificarsi ed evolversi. Non c’è alternativa”. Riferendosi all’Unione Europea, dice che “certamente una risorsa preziosa ma servono maggiori strumenti di partecipazione. Un esempio potrebbe essere la introduzione del referendum popolare obbligatorio per la ratifica dei trattati internazionali”. Bolla come “anacronistico” il tetto del 3 per cento nel rapporto tra deficit e Pil e rileva che “l’Italia è un paese sicuro. Credo che come in ogni cosa della vita si debbano evitare gli estremismi”.

23 luglio 2018

Davide Casaleggio e il fascismo informaticoultima modifica: 2018-07-25T06:27:19+02:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo