La pacchia di Salvini

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer

per la ricostruzione del P.C.I.

di Andrea Montella

Carissime compagne e compagni
come potete vedere lo stile di vita massocapitalista alla Silvio Berlusconi, che rubava ai poveri per arricchire i fratelli di loggia, si è molto diffuso tra i politici di plastica, con il chip nel cervello e obbligati a stare sempre sulle pagine e tv dei loro padroni.
Chissà di chi è la barca o con che soldi – se è sua – l’ha comprata o affittata, visto che la Lega deve allo Stato degli italiani che lavorano, ben 49 milioni di euro.
Queste foto sono un insulto per lavoratori dipendenti e pensionati che, con le loro tasse, sono i principali contribuenti in Italia.
Questo signore nella foto ha lavorato solo per un brevissimo periodo dal 1992 al 1993 prima consegnando pizze a domicilio e, poco dopo, al “Burghy” nella Galleria Vittorio Emanuele di Milano. Poi è entato in politica e dal 1993 non ha più fatto un tubo. Non ha prodotto un solo grammo di ricchezza per il paese ed è vissuto, come ogni politico borghese, sfruttando i soldi delle tasse degli italiani, trasformate in stipendi per i politici.
Come si vede è il politico più fedele al motto: “…fin che la barca va, lasciala andare” perché lui a remare non ci pensa proprio.
Saluti comunisti

Salvini-Matteo-e-la-ragazza-Elisa-Isoardi

La pacchia di Salviniultima modifica: 2018-08-14T07:39:20+02:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo