La lotta della Cina contro l’inquinamento dei fiumi

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer

per la ricostruzione del P.C.I.

Il galoppante sviluppo industriale della Cina degli ultimi 40 anni, non ha prodotto solo l’aumento del benessere della popolazione, ha anche causato un serio problema di inquinamento delle acque. 

A partire dagli anni  2000 l’attenzione all’ambiente in Cina ha assunto una particolare importanza attraverso specifiche legislazioni, legate ad obiettivi da conseguire all’interno dei piani economici quinquennali, che stanno dando risultati considerevoli, tanto che nell’ultima edizione della Conferenza sui cambiamenti climatici di Katowice (Cop 24, dicembre 2018) la Cina si è posta tra i primi paesi per l’impegno dimostrato.

La sostenibilità ambientale è vista come centrale per il raggiungimento di uno “sviluppo armonioso” e nell’ambito di programmi – che prevedono il partenariato internazionale e a cui partecipa anche l’Italia – la Cina sta sperimentando soluzioni originali che hanno suscitato parecchio interesse, come dimostra l’articolo di Edoardo Vigna, uscito il 16 gennaio su Sette, il settimanale del Corriere della Sera.

Il meccanismo del capofiume, istituito per ogni corso d’acqua o lago nel 2007, spiega l’articolo di Cwr-China water risk,  regolamenta un complesso di competenze piuttosto complicate, avvicinando ai territori il controllo e la responsabilità della qualità delle acque. 

Dopo un primo periodo sperimentale a tutt’oggi sono stati nominati circa un milione di capifiume: trecentomila a livello di province, città e contee, il resto nei villaggi.

E’ un incarico non retribuito, un secondo lavoro che però porta riconoscimenti nel lavoro principale e sul ruolo nel partito. Un esempio importante di gestione dei beni universali che incontriamo ancora una volta osservando la Cina e come sia disposta ad analizzare se stessa per correggersi continuamente, intervento sugli errori commessi in corso d’opera. Come un fiume che corre.

Paola Baiocchi

La lotta della Cina contro l’inquinamento dei fiumiultima modifica: 2019-01-23T05:59:57+01:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo