La Lega del prima gli italiani, della ‘ndrangheta e della Pedemontana che crolla, è il modello d’impresa che vogliono esportare in tutta Europa

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer

per la ricostruzione del P.C.I.

di Andrea Montella

La Superstrada Pedemontana Veneta, l’opera più importante d’Italia, con un costo finale di 2 miliardi e 300 milioni di euro, è l’esatta immagine di un modello massocapitalistico dove si fondono gli interessi del blocco di potere sorto dalla lotta contro l’avanzata del P.C.I. in Italia e che ha prodotto, a suon di stragi e omicidi selettivi, la seconda Repubblica.

Un blocco di potere che vede fondersi mafie, politica, banche e imprese, che vuole mettere la mordacchia ai lavoratori, alla magistratura, ai giornalisti rimasti liberi e all’opposizione sociale che denunciano da anni – senza un reale sostegno politico parlamentare che li rappresenti – che quest’opera non è necessaria e che aveva ed ha grossi guai strutturali a causa del materiale di scarsa qualità utilizzato. Un’opera che ha anche provocato nel 2016 la morte, a causa di un crollo, dell’operaio Sebastiano La Ganga.

Noi comunisti ci domandiamo chi deve pagare i costi della messa in sicurezza, visto che l’opera è lunga 94,5 chilometri e dovrebbe avere 65 cavalcavia, 16 viadotti e 38 gallerie: gli italiani onesti o questi massocapitalisti e i loro partiti come la Lega, che ne hanno sponsorizzato i progetti?

Inoltre ci chiediamo: questi ladri di risorse pubbliche che gestiscono queste imprese hanno il diritto di continuare a fare il loro truffaldino mestiere? Non è il caso di mettere in azione gli articoli 41, 42 e 43 della Costituzione e consegnare ai lavoratori le aziende incriminate?

Saluti comunisti

La Lega del prima gli italiani, della ‘ndrangheta e della Pedemontana che crolla, è il modello d’impresa che vogliono esportare in tutta Europaultima modifica: 2019-07-12T05:31:47+02:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo