Siamo sicuri che questi sono gli uomini più ricchi del mondo, non vi sembra che manchi qualcuno?

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer

per la ricostruzione del P.C.I.

di Andrea Montella

Carissime compagne e compagni

pochi giorni fa su il Fatto Quotidiano è uscita questa graduatoria su un ristrettissimo numero di miliardari che con la loro voracità abbiamo visto che distruggono intere aree del nostro pianeta, sino a minacciarne l’esistenza.

Uno di loro, Bill Gates, proponeva nell’articolo, a questi suoi pari, di pagare più tasse e di darsi da fare per migliorare le sorti di chi vive e abita la nostra martoriata Terra.

Sono certo che costoro seguiranno gli idealistici propositi di Bill Gates, solo se ci sarà da guadagnare una bella percentuale. Il loro interessato filantropismo lo conoscono bene i Paesi più sfruttati del mondo.

Guardando i nomi usciti su il Fatto Quotidiano – un giornale con una gamba a destra e una nella sinistra borghese e che vista la postura rischia di spaccarsi in due come i 5 stelle – notavo che non appare nemmeno il nome di un banchiere d’affari.

Eppure i banchieri d’affari come i Rothschild, i Warburg, i Rockefeller, i Morgan, Kuhl Loeb, Lazard Brothers, Israele Moses Seif… che sono quelli controllano le risorse minerarie, che si sono arricchiti prestando soldi a tutti coloro che avevano un progetto industriale considerato, da queste vecchie volpi degli affari, interessante…, essendo i controllori della Federal Reserve, della Bce, del debito mondiale, ma anche degli uffici brevetti del mondo. Ma soprattutto sono coloro che si sono arricchiti finanziando gli Stati quando erano in procinto di farsi una guerra, prestando denaro a ogni contendente, in modo da essere certi di guadagnarci sempre e comunque.

Questi impuniti usurai internazionali, che camminano nella storia dell’umanità a passo d’oca, non sono mai in nessuna classifica dei Paperoni, eppure quando uno di loro viene cannibalizzato dai suoi sodali, come è avvenuto il 15 settembre 2008 per Lehman, uno dei fondatori della Federal Reserve, siamo noi proletari del mondo a pagare per il suo crollo.

Questi “signori” molto riservati sono il vertice reale della massoneria, l’espressione sociale della capillare dittatura internazionale della borghesia di marxiana memoria, sono i massocapitalisti.

Non vi sembra giunta l’ora per dire basta… e pensare a un progetto sociale migliore, fatto di uomini liberi e non di indebitati?

Saluti comunisti

Siamo sicuri che questi sono gli uomini più ricchi del mondo, non vi sembra che manchi qualcuno?ultima modifica: 2020-01-19T07:15:44+01:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo