L’ORIGINE DEL VIRUS ANTICOMUNISTA

di Andrea Montella

Carissime compagne e compagni

questa foto fatta circolare dal nazista e fratello d’Italia, Gabrio Vaccarin, è la dimostrazione di quanto poco si è fatto, da parte dello Stato e delle sue istituzioni, per impedire il diffondersi di questo vecchio virus anticomunista. Virus che circola nei momenti di crisi del massocapitalismo e che colpisce le menti con meno informazioni nel cervello: il nazifascismo, che trasforma gli esseri umani in sadici criminali.

Come avrete notato questo virus, come il Covid-19, non arriva dalla Cina comunista ma dal paese guida dei massocapitalisti, gli Usa, uno Stato nato soprattutto dal colonialismo inglese e da immigrati tedeschi, vera terra d’esportazione di ogni forma di razzismo dal ben lontano 1619, data d’inizio del traffico di esseri umani dall’Africa verso le piantagioni dei proprietari di terre delle colonie del Nuovo Mondo, che poi diedero inizio, il 4 luglio 1776, grazie a tredici colonie del Regno di Gran Bretagna, allo Stato a stelle e strisce.

Avrete certamente osservato che tra noi e gli Usa esiste una forte sinergia. I nostri politici sono perfetti pappagalli delle scelte politiche del presidente Usa di turno. Trump attacca la Cina, Cuba, l’Iran e Venezuela ed ecco che Salvini fa lo stesso. Il Pd che è “democratico” si allarga come Obama e la Clinton, che hanno studiato, a mettere pure nel gruppo la Russia post comunista.

Come vedete i politici manifestano apertamente, come del resto i media massocapitalisti di casa nostra di essere una colonia degli Usa e del suo apparato militare in Europa, la Nato.

Quindi, se non ci liberiamo da questa dipendenza o leccaculaggine e applichiamo integralmente la Costituzione del 1948 come possiamo pretendere che non circoli come negli anni Venti e Trenta il virus anticomunista?

Saluti comunisti

L’ORIGINE DEL VIRUS ANTICOMUNISTAultima modifica: 2020-07-07T06:08:53+02:00da iskra2010
Reposta per primo quest’articolo