Eroi risorgimentali o agenti imperialismo masso-capitalista?

  di Antonella Grippo (1)   postato: 20 settembre 2010 ultima modifica: 27 luglio 2012     Articolo estratto dal sito http://www.editorialeilgiglio.it     È noto a tutti, fin dai banchi di scuola, che non si può «parlare male di Garibaldi»: il suo «coraggio» e il «purissimo idealismo» ne fanno un eroe dell’apologetica risorgimentalista. Ma analizzando con maggiore accuratezza la vita del … Continua a leggere

Il suono di Platone

Analisi della riforma poetico-musicale affrontata dal filosofo greco. Vaso raffigurante l’impersonificazione della Musica di Marco Montella INDICE   Introduzione  La notazione  Le testimonianze  Il concetto di musica per gli antichi  Nei poemi omerici  Pitagora  Platone  Vita  La Repubblica  L’arte educativa  La riforma poetica  La riforma musicale  Le melodie riformate  I ritmi riformati  Gli strumenti concessi  Le teorie platoniche riguardo l’onda … Continua a leggere

IL BERLINGUER TRADITO

da L’Occhio di Spartaco    Rassegna di democrazia e socialismo  DEMOCRAZIA & COSTITUZIONE  foto MOWA di Salvatore D’Albergo (3) IL BERLINGUER TRADITO A dieci anni dalla morte di Berlinguer e dalle elezioni europee che fecero del Pci (33,3%) il primo partito in Italia e in assoluto il più votato in Europa, sono venuti al pettine i nodi di uno spostamento … Continua a leggere

DALLE VIOLAZIONI DELLA COSTITUZIONE FORMALE E’ NATA LA QUESTIONE MORALE

da L’Occhio di Spartaco     Rassegna di democrazia e socialismo DEMOCRAZIA & COSTITUZIONE  foto MOWA   di Salvatore D’Albergo (2) DALLE VIOLAZIONI DELLA COSTITUZIONE FORMALE E’ NATA LA QUESTIONE MORALE. Visto che nel precedente articolo abbiamo cominciato a mettere a fuoco i termini formali della Costituzione – che è “formale” o non è – sgombriamo anche il campo da equivoci … Continua a leggere

COME FARE ALLA DE GAULLE UN COLPO DI STATO TECNICO E PULITO.

da L’Occhio di Spartaco Rassegna di democrazia e socialismo DEMOCRAZIA&COSTITUZIONE –    foto MOWA Che in frangenti come quelli che attraversiamo si venga, finalmente, a scoprire l’importanza della “tecnica giuridica”, può essere di un qualche conforto, sopratutto se si considera l’uso perverso che ne vuole fare il centro-destra. E’ bene quindi precisare quali concetti di fondo si celino dietro alle … Continua a leggere

I nostri avversari sono gli avversari dell’umanità.

 elaborazione MOWA I nostri avversari sono gli avversari dell’umanità. Non è vero che abbiano ragione dal loro punto di vista: il torto sta nel loro punto di vista. Forse è inevitabile che siano così, ma non è necessario che esistano. E’ comprensibile che si difendano, ma essi difendono predatori e privilegi, e comprendere in questo caso non deve significare perdonare. … Continua a leggere

Con Marx e senza Marx Dal conflitto di classe al “mercato politico” (undicesima ed ultima parte)

  di Salvatore d’Albergo Si rischia di perdersi così nei rivoli della casistica dei referendum proposti sin qui in Italia, per l’impossibilità di una valutazione univoca della funzione assolta dalla chiamata del “popolo” alle varie scelte “secche” tra sì e no; e soprattutto stando ai due casi che sono stati evocati per corroborare la fecondità del nesso dell’istituto referendario con … Continua a leggere

14 marzo 1883 giorno della morte di Karl Marx

Autore: Friedrich Engels Il 14 marzo 1883 moriva Karl Marx. Ecco le parole di Friedrich Engels in ricordo del grande rivoluzionario, pronunciate tre giorni dopo nel Cimitero di Highgate a Londra. Il 14 marzo, alle due e quarantacinque pomeridiane, ha cessato di pensare la più grande mente dell’epoca nostra. L’avevamo lasciato solo da appena due minuti e al nostro ritorno l’abbiamo trovato tranquillamente addormentato … Continua a leggere

Con Marx e senza Marx Dal conflitto di classe al “mercato politico” (decima parte)

  di Salvatore d’Albergo Sicché appare necessario dare avvio ad una critica costruttiva della fase aperta dalla tanto decantata “bozza Violante”, invitando ad una riconsiderazione dell’asse teorico che comunque consenta di non confondere la Rivista con il lavorio delle 14 Fondazioni che si sono recentemente collegate per riproporre modelli “revisionistici” sulla scia di quanto sin qui si è affermato con … Continua a leggere

Con Marx e senza Marx Dal conflitto di classe al “mercato politico” (nona parte)

  di Salvatore d’Albergo Per addentrarsi nella comprensione dello svolgersi della fase 1986-1997 occorre ancora una volta, e forse con più fondamento, tener conto dei protagonismi di destra e sinistra del partito, che si sono marcati tramite le distinte e ambigue interpretazioni della denuncia di Berlinguer della “questione morale” e del ruolo dei partiti, non già in termini equivalenti alla … Continua a leggere

Con Marx e senza Marx – Dal conflitto di classe al “mercato politico” (ottava parte)

  di Salvatore d’Albergo Si era nella fase più avanzata del contributo politico-culturale del Presidente del “CRS” – di cui, dal 1973, “DeD” era espressione – il quale (a differenza da Amendola) aveva sinanco affermato che la prima riforma dello stato è la riforma dell’economia (23) si da prospettare obiettivi ben più incisivi di quelli (peraltro da riqualificare) del c.d. … Continua a leggere

Con Marx e senza Marx – Dal conflitto di classe al “mercato politico” (settima parte)

    di Salvatore d’Albergo Nel coinvolgere sempre più giuristi delle accademie e magistrati nell’acutizzarsi di una lotta politico-sociale in cui si andava inserendo una reazione di estrema destra (con le ricadute in forme organizzate di terrorismo, inquinato da incursioni di servizi deviati del c.d. “doppio stato”), “DeD” si è trovata nel pieno di una battaglia delle idee che per … Continua a leggere

Ratzinger o fra Dolcino? 4 parte ed ultima

foto MOWA L’esperienza storica complessiva di questi ultimi centomila anni, dalla grotta di Qafezh in poi, dimostra che le modalità e le forme concrete di espressione della sfera e pratica religiosa fanno sicuramente parte della sovrastruttura culturale-ideologica, dato che esse si trasformano con il suo divenire storico: il culto della Dea dominante nel paleolitico-neolitico è sparito ad esempio nella sua … Continua a leggere