Dens dŏlens 405 – Cosa ci insegna il coronavirus

case-free

di MOWA “…nell’aver gettato le solide fondamenta sulle quali la società comunista ha iniziato il suo processo di sviluppo storico, nell’avere, in una parola, tradotto storicamente nella realtà sperimentale la formula marxista della dittatura del proletariato. La rivoluzione è tale e non una vuota gonfiezza della retorica demagogica, quando si incarna in un tipo di Stato, quando diventa un sistema … Continua a leggere

Dens dŏlens 404 – La via per uscire passa dalla porta. Chissà perché nessuno la prende mai

porte-serie-free

di MOWA “Lottavamo contro lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, per il diritto allo studio, per quello alla casa, per la democratizzazione dell’informazione, della magistratura, della medicina e della psichiatria, dell’esercito e dei rapporti tra le persone e di genere. Ci risposero con la repressione e le bombe, intimorendo e criminalizzandoci, coinvolgendo e scatenando gli squadristi.” [ Luca Visentini, Sognavamo cavalli selvaggi, … Continua a leggere

Dens dŏlens 403 – Molti virus fanno male ma qualcuno più di altri…

forni-Dachau-free

di MOWA “Di corruzione ce n’è tanta, il talento è raro. Perciò, la corruzione è l’arma della mediocrità che abbonda, e voi ne sentirete ovunque la punta.” [ Honorè De Balzac, Papà Goriot] Il nietzschiano Diego Fusaro continua la sua cavalcata verso la politica nazionalsocialista? Se ascoltiamo le parole della trasmissione Coffee break a la7 (del 13/09/2019) sembrerebbe di sì. … Continua a leggere

Dens dŏlens 402 – Parola d’ordine: sanità pubblica gratuita per tutti!

mascherina-free

di MOWA “Da quando le società esistono, un governo, per forza di cose, è sempre stato un contratto d’assicurazione concluso fra i ricchi contro i poveri.” [ Honorè De Balzac ] Dalle ultime settimane di gennaio il mondo intero è coinvolto sulla questione del COVID-19 che sta mettendo a dura prova la tenuta sanitaria dei vari Stati. Una dura prova … Continua a leggere

Registrato un caso grave di virus anticomunista in Friuli: un soggetto da mettere in quarantena

Candusso su Messaggero veneto 25 02 2020

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I.     di Paola Baiocchi Se ci fosse uno strumento per misurare la stupidità sui social sicuramente “sballerebbe” valutando il post scritto da un consigliere del Comune di San Daniele del Friuli.  Giovanni Candusso, fino all’ottobre scorso della Lega per Salvini e ora autonomo nel comune friulano, è riuscito a costruire un … Continua a leggere

Dens dŏlens 400 – Lettera aperta ad un incubo

nightmare-dreams-free-

di MOWA “Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia, commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo. È la qualità più bella di un buon rivoluzionario.” [ Che Guevara ] Un incubo! Sì, sì, deve essere, sicuramente, un incubo che, però nonostante, ormai, si sia svegli, lascia agitati dopo il sonno notturno. Perché sono anni che la … Continua a leggere

GUERRA PSICOLOGICA E BATTERIOLOGICA CONTRO LA CINA?

bandiera-della-Cina

TECNICHE GIA’ SPERIMENTATE DAI MASSOCAPITALISTI IN EPOCHE PRECEDENTI Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I.     di Andrea Montella Carissime compagne e compagni stiamo assistendo in questi giorni a un vero e propria attacco contro la Cina comunista, con il dispiegamento di quella che gli esperti di guerre non convenzionali definiscono guerra psicologica combinata con la guerra batteriologica. … Continua a leggere

Dens dŏlens 399 – Diritto allo studio?

Studies-free

di MOWA “Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza.” [A. Gramsci, “L’Ordine Nuovo” 1°maggio 1919] Passano gli anni ma non cambiano le richieste di limitazione allo studio della popolazione da parte di alcune sovrastrutture che agiscono per conto di forti … Continua a leggere

Dens dŏlens 398 – Seminatori di panico

Cina-cinesi-free

di MOWA Perché c’è chi lavora sempre, continuamente per iniziare le guerre. Perché c’è chi getta continuamente delle scintille sulle polveri infiammabili, e opera fra gli uomini, e suscita dubbi, e semina il panico. Perché ci sono i professionisti della guerra, perché c’è chi dalla guerra guadagna, anche se la collettività, le collettività nazionali non ne ricavano che lutti e … Continua a leggere